Splinter Cell è sparito? Spectre potrebbe essere l’alternativa giusta in attesa di Sam Fisher

2165934 KNZgLa
tips

Gli sviluppatori di Spectre, Jordan Crawford e Fred Toms, si sono incontrati per la prima volta mentre lavoravano insieme in un ristorante durante la loro adolescenza. Hanno legato rapidamente avendo la passione per i videogiochi e per un gioco in particolare: Splinter Cell. Dopo decenni di amicizia, i due sviluppatori veterani, che hanno lavorato separatamente nel settore, hanno deciso di formare insieme Symbiosis Games, “un cenno alla nostra relazione simbiotica“, ha detto Toms. “Jordan è una persona molto artistica e visiva, mentre io sono assolutamente l’opposto“.

Le loro menti continuavano a tornare a Splinter Cell, un amato franchise che, a parte alcuni cameo di Fisher in altri titoli Ubisoft, è rimasto inattivo da Blacklist del 2013. “Abbiamo pensato: ‘Quale modo migliore per presentare Symbiosis Games al mondo con un gioco che presenta un profondo lavoro di squadra, fortemente ispirato ai giorni di gloria del nostro franchise preferito?’“, ha detto Toms a IGN. E così è nato Spectre.

È un gioco multiplayer, una rinascita spirituale di Spies vs Mercs, dal momento che Ubisoft non ha mostrato alcun interesse a realizzarlo. I due hanno anche rivelato che Chaos Theory è il loro Splinter Cell preferito. “Quando eri una spia in Chaos Theory, la furtività era eccezionale. Guardare da lontano un ignaro nemico e pianificare di nascosto la tua prossima mossa era elettrizzante. Sento che Blacklist ha portato via un po’ di questa magia rendendo le spie molto più letali e rendendo il gameplay molto più veloce. Mi sembra che abbia rimosso un po’ di quella classica, più lenta e avvincente esperienza che i giochi stealth offrivano. Miriamo a far tornare quella sensazione in Spectre“.

Leggi altro…

tips
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notify me
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments