Silent Hill ‘non ha bisogno di un remake’

2151218 4nIK0f
tips

Silent Hill ha avuto un enorme popolarità dalla sua uscita, tanto che si sono susseguiti diversi capitoli della serie. Sam Barlow, ora fondatore e game director di Half Mermaid Productions, ha contribuito nel 2007 all’uscita di Silent Hill: Origin e in seguito a Shattered Memories. Ma in realtà il gioco avrebbe dovuto avere un sequel bocciato poi da Konami.

L’ultimo gioco di Silent Hill è uscito quasi dieci anni fa nel 2012 e da allora la scena horror è cambiata molto. Ma la serie potrebbe arrivare sotto forma di remake? E’ proprio Barlow a dire la sua in una lunga intervsita: “No. Penso che ogni gioco di Silent Hill sia così specificamente legato alla sua tecnologia, a un aspetto, un’era di giochi, che non sono sicuro che abbia bisogno di essere rifatto. Sono un grande fan dell’emulazione ponderata quando si tratta di rivisitare i classici. Per Shattered Memories, c’era così tanto di connesso a come ci si sentisse a giocare su Wii, che penso dovrei reinventarlo un bel po’ per capire come confezionare al meglio un remake“.

Dopo Shattered Memories, Barlow ha continuato a creare titoli alternativi e di genere come Her Story e Telling Lies, circumnavigando le aspettative su come dovrebbe essere un gioco, specialmente nel genere horror.

Leggi altro…

tips
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notify me
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments