Activision Blizzard ancora guai: una nuova causa legale per intimidazioni e blocco dei sindacati

2167636 im4jhJ
tips

I dipendenti hanno intentato una nuova causa contro Activision Blizzard accusando l’azienda di utilizzare “tattiche coercitive” per impedire gli sforzi organizzativi per migliorare le condizioni di lavoro – in mezzo alle azioni legali in corso da parte del California Department of Fair Employment and Housing per presunte molestie sessuali, discriminazione e cultura di lavoro “frat boy”.

A seguito della prima accusa, gli sforzi organizzativi da parte dei dipendenti hanno visto più di 2.000 impiegati attuali ed ex di Activision Blizzard firmare una petizione che descrive la risposta iniziale dell’azienda alla causa come “ripugnante e offensiva“, con successiva azione di sciopero che ha visto più di 500 lavoratori incrociare le braccia.

Tuttavia, la nuova causa, presentata al National Labor Review Board dal collettivo di lavoratori ABetterABK in collaborazione con Communications Workers of America, sostiene che Activision Blizzard negli ultimi sei mesi si è “impegnata e si sta impegnando in pratiche di lavoro sleali” che violano la legge nazionale sui rapporti di lavoro.

Leggi altro…

tips
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notify me
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments