50 Cent: Blood On The Sand originariamente doveva essere un gioco di Tom Clancy

2167108 ygEaaZ
tips

Nell’ormai lontano 2009, su PlayStation 3 e Xbox 360 uscì 50 Cent: Blood On The Sand, tipico Third Person Shooter dell’epoca graziato dalla presenza del famoso rapper come protagonista di una trama decisamente over the top.

Quel che in pochi sanno, e che è ora stato rivelato da sviluppatori che all’epoca lavorarono sul titolo in Swordfish Studios, è che originariamente Curtis James Jackson III aveva nulla a che fare con questo gioco. Dopo aver già lavorato alla struttura principale e aver completato addirittura diversi scenari, per quello che i dev sapevano essere un titolo destinato a rientrare nell’universo di Tom Clancy, il publisher Vivendi inviò la subitanea richiesta di trasformarlo in un gioco decisamente meno serioso, con protagonista 50 Cent.

A quanto pare, i diritti sul nome di Clancy non erano più stati acquisiti e c’era bisogno di un “piano B”. Il piano B era, in realtà, Covert-One, facente parte dell’universo di Bourne, ma anche quelle trattative saltarono insieme al serial che doveva fare da apripista al franchise in tv. 50 Cent, allora, arrivò addiririttura come “piano C”. Era, tuttavia, sulla carta una soluzione ottimale, perché permetteva di esagerare negli elementi della trama e prometteva un buon ritorno di vendite, dato che qualche anno prima 50 Cent: Bulletproof si rivelò un discreto successo.

Leggi altro…

tips
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notify me
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments